buzzoole code Aurora Boreale - Luci e colori della mia vita: 2014

giovedì 3 luglio 2014

Peperoni ripieni di riso - Piatto vegetariano (o vegan eliminando il formaggio)

In questa calda serata estiva voglio presentarvi una ricetta che trovo perfetta per queste giornate perchè è leggera ma non manca di gusto!

Si tratta dei peperoni ripieni di riso, un'idea bella anche da vedere! 


Foto by Natalia Savastano


Foto by Natalia Savastano

INGREDIENTI (per 4 persone)

4 peperoni grandi
riso quanto basta
pelati schiacciati
olive nere di Gaeta snocciolate
olio
sale
pepe
prezzemolo
pecorino (da abolire in caso di piatto vegan)
Facoltativo: Capperi e/o acciughe a seconda dei propri gusti



PROCEDIMENTO:

Cuocere il riso in acqua precedentemente salata. 
Scolarlo e condirlo con olio, pelati schiacciati o tritati, pepe, prezzemolo anch'esso tritato, olive nere snocciolate. Volendo si può aggiungere anche del pecorino in modo da insaporire il tutto (per i non vegan)
Amalgamare il tutto e tenerlo da parte in una ciotola.

Lavare accuratamente i peperoni e tagliarne la calotta superiore.
Svuotarli e privarli di tutti i semi di modo che siano ben puliti.
Farcirli con il composto di riso che abbiamo realizzato in precedenza.
Versare un bicchiere d'acqua e un filo d'olio in una pirofila o in una teglia da forno.
Riporre il tutto nella pirofila e cuocere in forno per circa 40 minuti a 180 gradi oppure finché i peperoni non vi sembreranno cotti.
Servire nei piatti decorandoli con olive snocciolate nere, prezzemolo fresco e una grattata di pecorino per i non vegani.


L'estate sulla vostra tavola.

Buon appetito! 











sabato 24 maggio 2014

BIOtiful - il BIO sempre a portata di click!

Buongiorno a tutti!

Oggi voglio parlarvi di un'applicazione per smartphone che trovo molto utile nella nostra quotidianità.
Devo ringraziare la mia amica Serena (Blog) che quando ero a Pisa mi ha fatto conoscere quest'applicazione davvero molto comoda per scoprire se gli ingredienti che contengono i cosmetici che utilizziamo quotidianamente sono dannosi per il nostro organismo oppure no.

L'app in questione si chiama BIOTIFUL ed è scaricabile dal Play Store per Android e da Itunes per Iphone e Ipad. Se siete da pc potete utilizzare anche il comodissimo sito web http://www.biotiful.it.

L'applicazione e il sito web ci consentono di verificare in tempo reale (se siete in possesso di connessione dati o siete sotto WI-FI) quali siano gli ingredienti dei prodotti cosmetici sul mercato e quale sia la loro valutazione. Il database dell'app è davvero vastissimo e molto fornito sebbene sia in costante aggiornamento. Infatti se un prodotto non è presente all'interno del database potete aggiungerlo voi, inserendo l'INCI nell'apposito modulino di aggiunta componenti e verificandone la valutazione generale tramite delle foglie: un prodotto con 5 foglie ha un INCI molto buono mentre un prodotto con 1 sola foglia di sicuro non sarà dei migliori.

BIOtiful controlla l'INCI dei prodotti consultando direttamente il BIODIZIONARIO che come molti di voi sicuramente sapranno è il primo dizionario online dei componenti cosmetici.

L'INCI però non è l'unica cosa che bisogna controllare all'interno dei prodotti. E' molto importante che anche la loro formulazione sia ben fatta, che ci si trovi bene utilizzandoli etc. Per questo motivo vi consiglio di cercare informazioni anche altrove dopo aver controllato l'INCI del prodotto cosmetico.

Un'altra funzione molto utile è la ricerca dei prodotti all'interno del database tramite codice a barre: utilizzando infatti la fotocamera del nostro smartphone riusciremo a fare lo scan del codice a barre del cosmetico e l'applicazione lo cercherà per noi all'interno del suo database. Dopodichè non vi resta che cliccare sul prodotto per leggerne le caratteristiche.

Inoltre è anche possibile aggiungere i prodotti che ci piacciono di più ai preferiti: in questo modo non perderemo più di vista i cosmetici che utilizziamo spesso o che vogliamo tenere sott'occhio.

Insomma secondo me un'app davvero molto utile e comoda per chi si sta avvicinando da poco al mondo dell'ECOBIO.

Infine vi elenco quali sono secondo me le note positive e quelle negative dell'APP:

Note positive:

  • controllo INCI in tempo reale (quindi utilissimo anche quando si fa la spesa e si vogliono controllare dei prodotti all'istante);
  • modulo di aggiunta prodotti ( in questo modo se mancano prodotti possiamo aggiungerli noi e renderci utili anche per gli altri utenti);
  • modulo preferiti (per tenere sott'occhio i nostri prodotti preferiti.
Note negative:
  • per il funzionamento deve essere necessaria una connessione internet;
  • lentezza nella ricerca dei prodotti.

Spero che questo articolo vi sia stato d'aiuto. Se ci sono imprecisioni vi prego di comunicarmele e provvederò a correggerle. Se inoltre siete a conoscenza di altre informazioni riguardante l'app vi prego di segnalarmele e le integrerò nell'articolo.

Attenti, gli ingredienti nocivi sono sempre in agguato! E BIOtiful ci dà una mano per sconfiggerli :)

Grazie per la lettura!


venerdì 2 maggio 2014

Tisana semi di finocchio e menta - proprietà e benefici

Questa ricetta non vuole essere un sostituto al consiglio di un medico, ha solo uno scopo illustrativo. Controllate sempre eventuali ALLERGIE prima di assumere qualsiasi prodotto mai consumato prima.


Nei periodi in cui non si segue una dieta alimentare molto equilibrata a causa per esempio dei vari pranzi del periodo Pasquale o perché si è costretti a mangiare fuori, si tende a gonfiarsi più del solito e questo diventa un fastidio nella nostra quotidianità.
Un rimedio a questo problema arriva dalla natura che come al solito ci aiuta in questi momenti.
Due preziosi alleati del nostro organismo che aiutano a mantenere la linea e sconfiggono il gonfiore addominale  sono i semi di finocchio e la menta piperita.



I semi di finocchio sono preziosissimi per il nostro organismo per le loro molteplici proprietà. Eccone alcune:
- proprietà antiossidanti, infatti aiutano tantissimo nella prevenzione del cancro e aiutano anche tantissimo contro i radicali liberi;
- proprietà diuretiche e drenanti, infatti vengono utilizzati tantissimo nella preparazione di tisane che aiutano a favorire la diuresi;
- proprietà antinfiammatorie, infatti gli antiossidanti presenti nei semi di finocchio aiutano tantissimo anche con le malattie autoimmuni;
- inoltre sono ricchi di fibre, riducono il colesterolo, aiuta a mantenere stabile la pressione sanguigna, contengono flavonoidi e inoltre favoriscono la digestione.



Anche la menta, in tutte le sue varietà, è un grandissimo alleato dell'apparato gastrointestinale infatti oltre ad essere un ottimo rimedio per chi soffre di alito cattivo (facendo dei gargarismi con alcune foglioline di menta in 100 ml di acqua) è anche un ottimo rimedio per chi ha problemi di digestione. Oltre alle proprietà digestive, la menta ci aiuta anche a superare problemi come il mal d'auto o mal di mare. Infine questa pianta può essere usata anche in casi di insonnia oppure in stati di debolezza generale.

Proprio grazie a menta e ai semi di finocchio, possiamo realizzare una tisana dal gusto molto gradevole, che aiuta la digestione ed è molto efficace anche per i gonfiori addominali.


TISANA AI SEMI DI FINOCCHIO E ALLA MENTA.

Ingredienti:

acqua
semi di finocchio
menta

Procedimento:

Fate bollire circa mezzo litro di acqua. Intanto preparate alcune foglie di menta e due cucchiaini rasi di semi di finocchio e disponeteli in una teiera. Quando l'acqua sarà pronta versatela nella teiera e lasciate in infusione per circa 10 minuti. E' preferibile non dolcificare ma altrimenti potete utilizzare un cucchiaino di miele.

Buona tisana a tutti!

martedì 15 aprile 2014

Tisana alla cannella: rimedio contro il mal di gola

Questa ricetta non vuole essere un sostituto al consiglio di un medico, ha solo uno scopo illustrativo. Controllate sempre eventuali ALLERGIE prima di assumere qualsiasi prodotto mai consumato prima.




La cannella è una spezia proveniente dallo Sri Lanka che viene usata tantissimo in gastronomia.
Nella cucina occidentale viene utilizzata soprattutto nei dolci, mentre nella cucina orientale viene usata anche nei piatti salati.

Tra le tantissime proprietà di questa spezia si annovera quella di essere un grandissimo antiossidante. Inoltre è ottima per la nostra salute poichè abbassa il colesterolo e il valore dei trigliceridi nel sangue, diventando così un ottimo alleato per chi soffre di ipertensione.
Oltre ad abbassare la pressione la cannella riduce anche la presenza di glicemia nel sangue e aiuta a perdere peso.
Un'altra funzione molto importante della cannella è quella antisettica: infatti aiuta a mantenere il naturale equilibrio dell'apparato respiratorio.

L'abbinamento di questa importante spezia con altre spezie può essere molto d'aiuto per la nostra salute.
Dopo varie ricerche ho voluto sperimentare una tisana che mi aiutasse a ridurre o eliminare il mal di gola e a respirare meglio.

INGREDIENTI:

2 cucchiaini di miele
2 cucchiaini di cannella in polvere (oppure cannella grattugiata)
1 pizzico di pepe

Fate bollire dell'acqua sul fuoco e preparate il composto  con le spezie all'interno di una tazza. Quando l'acqua sarà pronta versatela nella tazza. Mescolate il tutto e lasciate agire per qualche minuto.
Il risultato sarà una tisana speziata dall'ottimo sapore (per chi ama la cannella ovviamente) che anche grazie alle proprietà del pepe nero (ottimo antimicrobico) ci aiuterà a respirare meglio e a ridurre il mal di gola.



giovedì 6 febbraio 2014

Pesantezza? Mal di stomaco? Il canarino è la soluzione che fa per voi


Ciao a tutti!
Oggi vi propongo una piccola ricetta che potrà farvi sentire meglio nel caso in cui abbiate mal di stomaco o che potete preparare anche solo come digestivo.
Si tratta di una bevanda calda che aiuta tantissimo con il bruciore di stomaco perché in poco tempo passerà e in modo naturale.
Parlo del canarino: una bevanda calda a base di buccia di limone che viene chiamata in questo modo proprio per la tipica colorazione giallastra che assume una volta immerse le bucce nell'acqua.

Ecco a voi la ricetta!

INGREDIENTI:

bucce di un limone molto ben lavato preferibilmente bio
acqua
zucchero o dolcificante (facoltativo, io lo sconsiglio perché rallenta le proprietà del limone)
1 foglia di alloro (facoltativo)

TEMPO DI PREPARAZIONE:

circa 15 minuti

PROCEDIMENTO:

Fate riscaldare l'acqua sul fuoco (deve essere bollente non solo calda)
Lavate molto bene un limone e tagliate con un coltello o un pelapatate la buccia a scaglie
Immergete le bucce e la foglia di alloro nell'acqua e attendete che il composto diventi di un colore giallognolo / verdastro a seconda del limone che avete utilizzato.
Fate raffreddare ma non troppo.

Buona digestione!


venerdì 31 gennaio 2014

Lampada di sale dell'Himalaya

Tanti anni fa vidi per la prima volta in alcuni negozi etnici della mia zona questa tipologia di lampade che mi aveva affascinato tantissimo. Mi piacevano tanto sia per la forma che per la particolare caratteristica di non essere una uguale all'altra. Sto parlando delle lampade di sale dell'Himalaya che sono delle lampade realizzate appunto con del sale rosa (molto spesso proveniente proprio dall'Himalaya, ricchissimo di minerali) e con delle basi in legno.
Si suddividono per età e per peso e sono molto interessanti per svariati motivi. Oltre ad essere molto carine esteticamente, hanno anche delle proprietà particolari: quando viene messa in funzione, la lampada sprigiona ioni negativi che servono per mantenere l'aria della nostra stanza salubre. Infatti queste tipologie di lampade sono indicate soprattutto per ambienti come uffici, studi oppure stanze in cui ci sono apparecchi elettrici proprio perché aiutano a ridurre le onde elettromagnetiche presenti all'interno di quella stanza che vengono sprigionate da tali apparecchi e purificano l'aria. Possono essere utilizzate anche in stanze in cui ci si vuole rilassare oppure in stanze per i massaggi perché la loro luce calda e aranciata favorisce tantissimo il rilassamento. Sono particolarmente indicate anche per dare sollievo a allergie di vario tipo, sinusiti oppure ad asma.

Dopo essere venuta a conoscenza delle caratteristiche benefiche di questa lampada ho deciso di acquistarla per posizionarla nella mia stanza.

Ho approfittato di un'offerta di LIDL, che è ancora valida, e ho acquistato la variante elettrica (quindi compresa di cavo elettrico con interruttore e lampadina) a soli 9,99 €. Sul volantino sono presenti anche la variante portalumini (quindi per candele) e la variante diffusore di profumo per ambiente (con aroma all'arancia).

E' alta circa 20 cm, compresa di base in legno e il colore del sale va da un rosa pesca a un bianco. Di seguito potrete visionare una foto della lampada accesa.



Di seguito vi lascio anche altre foto del foglietto di istruzioni e della scatola.




Spero che questa review vi sia piaciuta.
Buona giornata e alla prossima recensione!
A tutta review!

domenica 26 gennaio 2014

Recensione film: Il capitale umano (2014)

Il Capitale Umano (9 Gennaio 2014) - durata 109 minuti


Il Capitale Umano è un film diretto da Paolo Virzì liberamente ispirato al romanzo omonimo di Stephen Amidon e ambientato in Brianza.

Attori:
Fabrizio Bentivoglio
Fabrizio Gifuni
Valeria Golino
Valeria Bruni Tedeschi

La storia inizia con la scena in cui un cameriere che ha appena finito di lavorare, si mette in bici per tornare a casa. Durante il tragitto verso casa viene investito da un'auto. Questo incidente sarà il punto da cui si svilupperà la storia che riguarderà le due famiglie di cui si parla all'interno del film: la famiglia Bernaschi e la famiglia Ossola. 

A questo punto la storia si svolge in maniera molto dinamica e avvincente e verrà suddivisa in 4 capitoli:
Capitolo I: Dino; Capitolo II Carla; Capitolo III Serena e Capitolo finale.

In ogni capitolo la storia verrà così raccontata dal punto di vista del personaggio di quel capitolo.
Infatti si può dire che non esista un vero e proprio protagonista ma tutti i personaggi sono i protagonisti nel capitolo a loro dedicato. 

Virzì è stato molto criticato per non aver dato un'immagine reale della comunità brianzola.


martedì 21 gennaio 2014

Ricetta: Ciobar fatto in casa con farina o amido di mais (maizena)

[image by http://365thingsaustin.com]


Ciao a tutti!
Questa non è una vera e propria review, ma è una ricetta che ho provato varie volte e che mi è piaciuta un sacco. Voglio condividerla con voi perché spero vi piaccia.
Sono un'appassionata di cioccolata calda e quindi ho pensato di darvi la mia versione di questa ricetta.

Ingredienti per 3/4 persone

3 cucchiai pieni di cacao amaro
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina (o amido di mais)
400 oppure 500 ml di latte (a seconda se vi piace più densa o meno densa)


Procedimento:

Versate in un pentolino 500 ml di latte e i  4 cucchiai di zucchero.
Passate al setaccio, poi,  i 2 cucchiai di farina (o amido di mais) e il cacao amaro e mescolate lentamente tutto insieme fino a che non si creerà un composto omogeneo.
Se il composto vi sembra troppo denso potete aggiungere un altro pò di latte. Mescolate a fuoco medio - basso fino a portare il composto in ebollizione. Fate bollire per circa 30 secondi sempre continuando a mescolare.

Servite in tazza decorando a piacere oppure potete aggiungere anche delle spezie (cannella, menta etc) o della frutta secca (mandorle, noci etc)

Et voilà!

La vostra cioccolata densa fatta in casa è servita!